La campagna di Acto Sicilia

Con lo slogan “Se sai puoi” ha preso il via a Catania la campagna di Acto Sicilia dedicata alla prevenzione dei tumori ginecologici. La campagna ha il patrocinio dell’Assessorato alla Salute della Regione Sicilia e coinvolgerà i maggiori ospedali provinciali e le nove sedi provinciali della LILT - Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

“Per prevenire un tumore ginecologico dobbiamo imparare a cogliere i segnali che il nostro corpo ci manda – ha dichiarato Daniela Spampinato, presidente di Acto Sicilia – Un banale dolore, un gonfiore addominale, una perdita improvvisa di peso o inaspettate perdite ematiche sono campanelli d’allarme che vanno approfonditi con una visita medica pena ritrovarsi con la malattia in stadio avanzato. La prevenzione dipende in gran parte da ognuna di noi. E’ questo il messaggio con cui vogliamo raggiungere il maggior numero possibile di donne siciliane.”

Per lanciare questo messaggio e tutte le informazioni sulle diverse neoplasie ginecologiche Acto Sicilia ha realizzato una serie di eventi di informazione e numerosi espositori posizionati negli ospedali siciliani e nelle sedi LILT dove le pazienti potranno trovare tutte le informazioni sulle varie neoplasie ginecologiche.

La campagna è stata inaugurata da un convegno tenutosi all’Ospedale Cannizzaro di Catania al quale sono intervenuti, tra gli altri, il direttore generale Salvatore Giuffrida, il direttore dell’U.O. di Ostetricia e Ginecologia prof. Paolo Scollo e la dottoressa Giusy Scandurra, responsabile dell’Oncologia Medica del Cannizzaro. L’incontro è stata l’occasione per affrontare il tema dei tumori ginecologici non solo dal punto di vista medico/terapeutico ma anche della qualità di vita della paziente.

“L’obiettivo di Acto Sicilia è anche quello di attivare laboratori ed attività che possano migliorare la quotidianità delle pazienti come lezioni di yoga o laboratori creativi che possano creare momenti di condivisione sicuramente terapeutici.”- ha concluso Spampinato.